Casa autonoma di accoglienza per donne maltrattate

La casa autonoma di accoglienza per donne maltrattate di Regensburg offre protezione e rifugio sicuro alle donne e ai loro bambini vittime di violenza. Offriamo alle donne e ai bambini consulenza in loro favore, sostegno e anche l’aiuto nello sviluppo di nuove prospettive per la loro vita.

Chi può venire nella casa di accoglienza per donne?

La casa di accoglienza per donne maltrattate offre rifugio sicuro alle donne e ai loro bambini vittime di violenza. Per garantire protezione e sicurezza, l'indirizzo della casa per le donne è tenuto segreto.

Qual è la strada per casa di accoglienza per donne?

Le collaboratrici della casa di accoglienza per donne sono raggiungibili a questo numero di telefono: 0941 – 24000. L’ufficio della casa di accoglienza per donne è raggiungibile da lunedì fino a giovedì dalle 8:00 alle 17:00 e il venerdì fino alle 14:00. Al di fuori degli orari di apertura, una collaboratrice rimane reperibile al telefono. Il numero di cellulare della rispettiva collaboratrice può essere richiesto alla segreteria telefonica dell'ufficio. Un primo incontro personale si svolge su appuntamento presso la sede del centro di consulenza.
Siccome la casa di accoglienza per donne ha un numero di posti limitati e a causa della situazione attuale sul mercato immobiliare non ha a volte la disponibilità, è assolutamente necessario di verificare la disponibilità di un alloggio previ accordi telefonici. Durante questa telefonata possono essere chiarite tutte le domande che riguardano l’accettazione e la permanenza nella casa di accoglienza per donne

Se è possibile di prepararsi per la fuga alla casa di accoglienza per donne, è utile di portare con sé il seguente:

  • Carta d’identità, passaporto
  • Certificati di nascita
  • Certificati di matrimonio / riconoscimento della paternità e dell'affidamento
  • Tessera di assicurazione sanitaria
  • Scheda di vaccinazioni, libretto d’esame medico
  • Prova di reddito (ad es. busta paga o notifica del Jobcenter; notifica dell'assegno per i figli, notifica dell'assegno per i genitori)
  • Medicine necessari
  • Oggetti personali, come fotografie oppure giocattoli di peluche
  • Vestiti

Nel caso di emergenza la persona coinvolta non ha bisogno di portare niente con sé per poter venire nella casa di accoglienza per donne. Oggetti personali e documenti possono essere recuperati dopo con nostro aiuto.

La massima priorità per la donna riguarda mettere se stessi e i propri figli in sicurezza!

Come vivono le donne e bambini nella casa di accoglienza per donne?

Le donne ammesse vivono da sole o in una stanza con i loro figli. La cucina e il bagno sono in comune. Le residenti della casa di accoglienza per donne provvedono a se stesse e ai loro figli. Organizzano la loro vita quotidiana in modo indipendente e prendono le loro decisioni. Tutte le residenti devono attenersi ad un insieme di regole che stabiliscono le modalità del vivere insieme. La segretezza dell’indirizzo della casa, il rispetto, la considerazione e la non violenza hanno la massima priorità.

Quante donne e bambini vivono nella casa di accoglienza per donne?

La casa autonoma di accoglienza per donne offre alloggio per 12 donne e i loro bambini. Le camere sono di varie dimensioni, alcune sono adatte per una donna senza figli, altre per una donna con dei figli. La cucina e il bagno sono sempre in condivisione tra due fino a quattro famiglie. Le camere sono arredate e le cucine munite di tutte le necessità. Ci sono anche delle lavatrici.

Per quanto tempo può rimanere la donna con i suoi figli nella casa di accoglienza per donne?

La durata della permanenza nella casa di accoglienza dipende dalla situazione della donna e dei suoi figli. La protezione e sicurezza hanno assoluta priorità. Inoltre, vengono elaborate le prospettive di vita dopo il soggiorno nella casa di accoglienza per donne. Durante questo processo ogni donna riceve il supporto dalle collaboratrici della casa di accoglienza per donne.

Una casa di accoglienza per donne è sempre anche una casa per i bambini:

Spesso i bambini e i giovani hanno vissuto la violenza in prima persona o come testimoni. Proprio per questo motivo nella casa di accoglienza per donne viene offerta la protezione e sicurezza anche a loro e, in aggiunta, consulenza e sostegno. Ciò avviene sotto forma di offerte individuali e/o di gruppo.

Sarebbe possibile di per la donna di ricevere sostegno anche dopo il suo soggiorno nella casa di accoglienza per donne?

Anche dopo la loro permanenza nella casa di accoglienza, donne e bambini possono ricevere consigli e sostegno dall'associazione Donne aiutano donne e.V. Questo avviene poi tramite il centro di consulenza. Ogni persona è libera di decidere se ricorrere all'offerta di successiva consulenza di oppure no.

 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.